Fabiuccio Maggiore

L'economista scomodo

Ucraina e Terza Guerra Mondiale (F.M.)

Capire le regole del gioco per capire la crisi!

Putin vuole invadere l’Ucraina!

I russi cattivoni vogliono la guerra!

Queste sono le articolazioni del pensiero dissociato che si odono quando si parla con un lettore informatosi con Repubblica, la Stampa o altri canali controllati dalla G.E.D.I. s.p.a., famiglia Agnelli e compagni from U.S.A.

Ebbene, questo articolo non mira di certo a santificare l’Oriente o la Russia (dato che parliamo di fazioni aventi entrambe le corna), quanto piuttosto a sottolineare l’occidentalizzazione della stampa nazionale ed europea. La narrazione degli statunitensi pacifisti la lasciamo a chi nulla conosce dell’occupazione del nostro Paese con annessa liberazione di mafiosi e massoni dalle carceri fasciste, nulla conosce della Gladio, della strategia della tensione etc. etc..

Noi, uomini un po’ più maturi e con pensiero critico che abbiamo smesso di credere a Babbo Natale, immergiamoci sulla vicenda con maggiore coscienza partendo da questa domanda:

“Cosa diamine sta accadendo in Ucraina?”

Non amo guardare al caso particolare senza prima avere osservato il sistema generale ove inquadrare la crisi ucraina con un rimando storico. Ricordiamo, per tali ragioni, la caduta zarista dei Romanov a Febbraio 1917, l’inizio della guerra fredda tra il blocco statunitense e sovietico coi rispettivi patto Atlantico (Washington, 4 Aprile 1949) da una parte, ed il patto di Varsavia (14 Maggio 1955) dall’altro, la caduta dell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (U.R.S.S.) il 26 dicembre 1991 e le brame mondialiste euro-occidentali che spingono verso est con molta più violenza dagli inizi del secondo millennio per la edificazione di un Nuovo Ordine Mondiale nella cospirazione giudaico-massonica testimoniata dai principali esponenti che controllano finora i punti nevralgici e strategici della società.

Inquadrando lo sfondo, il contesto e le finalità, possiamo adesso comprendere meglio la realtà, attraverso il sillogismo aristotelico ed il metodo deduttivo, l’unico in grado di cogliere gli aspetti reali che interessano l’umano pensiero.

 

Perché l’Ucraina?

L’Ucraina è una terra geograficamente strategica perché a confine con la Russia, un confine relativo dato che al suo interno meridionale ed orientale vi è presente e predominante la cultura russa. Forse è questo che fa inalberare qualcuno. Consideriamo poi un dato da non sottovalutare: circa Il 10% del rifornimento di gas europeo passa proprio da questo territorio. 

Quando nasce la crisi in Ucraina?

La domanda è molto semplice e risale alla mancata euroamericanizzazione della stessa, quando il Presidente ucraino filorusso Victor Janukovyc si mise di traverso alla Troika capitanata dal Fondo Monetario Internazionale di Washington. Il 20 Novembre 2013, il Governo ucraino rifiuta una proposta di indebitamento da parte del Fondo Monetario Internazionale ed un prestito usuraio a condizione che venissero avanzati dei tagli al bilancio, privatizzato le aziende ucraine e aumentato il costo del gas del 40%. Essendo nell’aria il rifiuto, il piano di rivolta era già stato programmato da George Soros, il quale affermò nel maggio 2014, davanti il giornalista della CNN, Fareed Zakaria, senza neppure nasconderlo: 

“Ho creato una fondazione in Ucraina prima che il paese diventasse  indipendente dalla Russia. Questa fondazione ha continuato a operare e ha avuto un ruolo importante negli eventi recenti”. 

All’indomani del rifiuto della proposta del Fondo Monetario Internazionale, il 21 novembre 2013, i finanziamenti sorosiani spinsero rivoltosi filo-americani nella Piazza dell’indipendenza centrale di Kiev. Il movimento pro europeista venne chiamato EUROMAIDAN, dall’europeizzazione e la parola “maidan” che riprendeva la piazza dove si accese la rivolta. 

 

In piena destabilizzazione politica organizzata dalla Mafia Mondialista, il Presidente ucraino Januckovyc diede un altro colpo ai satanisti mondiali  facendo saltare l’accordo che si sarebbe sancito durante il Vertice UE il 28-29 novembre a Vulnius (in Lituania), per associare l’Ucraina all’Unione Europea per il libero scambio commerciale. 

L’acuirsi delle tensioni sociali, alimentate dai dollari statunitensi, portarono alla caduta del presidente filorusso, dopo la guerra del DonBass del 6 Aprile 2014, tra separatisti filorussi e ucraini filo-americani. Arrivò finalmente, e per la felicità del satanista Soros, un Presidente filo-statunitense: Petro Poroschenko.

Il 27 Giugno 2014, il magnate Poroschenko firma la vendita ucraina alla Troika con l’accordo associativo ai meccanismi commerciali liberticidi dell’UE, in un film (se vi ricordate il caso ellenico) già visto.

Non poteva non farsi attendere la risposta russa dinanzi alla pseudo-democrazia statunitense apportata con l’eversione, il terrorismo e la corruzione in una storia giudaico-massonico mondialista che si sposta da ovest ad est per il dominio sulle risorse dell’intero Pianeta.

 

GAS e CONTROLLO

 

Oggi la sfida Russia-USA si gioca per il mercato del GAS. Da una parte troviamo la Gazprom russa, dall’altro lato la TC Energy canadese e la Kinder Morgan statunitense. Destabilizzare l’Ucraina e inclinare i rapporti con la Russia significa, per i “Mercati Uniti d’America“, affermare il proprio monopolio in Europa. Basta fare una semplicissima ricerca finanziaria per vedere che all’interno di queste aziende (TC Energy e Kinder Morgan) vi sia sempre il fondo d’investimento Vanguard Group, lo stesso fondo che controlla l’industria statunitense Lockheed Martin oggi dispiegata in Ucraina, e l’industria delle terapie geniche Pfizer, venduti in tutto l’Occidente, con l’UE che ne ha salvaguardato proprietà intellettuali e profitti.

 

 

MASSONI ILLUMINATI OSCURANTISTI E NWO

Inutile raccontare, a degli esseri evidentemente incapaci di sentire e di capire, della presenza di massoni illuminati oscurantisti che detenendo il controllo delle banche centrali dell’intero globo, con le quali possono finanziare eserciti, corrompere politici, controllare la stampa, manipolare un popolino che mai saprà la Verità neppure davanti il presentarsi di una Terza Guerra Mondiale già, ahinoi, partita.

Basterebbe guardare le monete e leggere i documenti che abbiamo sotto il nostro naso giornalmente. Vedete l’occhio e la piramide nell’immagine sotto che riprende un dollaro statunitense e 500 grivna ucraine? Pensate sia arte contemporanea? Pensate che lo sfondo del palcoscenico di Sanremo avesse casualmente un occhio per spirito di emulazione del Grande Fratello? 

Svegliatevi perché la crisi energetica che si abbatterà in Europa, la violenza, la fame e la miseria, saranno uno tsunami alimentato dalla vostra assoluta inettitudine e cecità. Stanno allentando la morsa covid per questo motivo. Dall’alto dei loro attici o dalle loro ville sontuose circondate da giardini regali, vogliono vedervi correre e scappare come prede impaurite. Con la mascherina non si vede l’espressione terrorizzata e non c’è piacere nel sadismo satanista di chi fa di voi ciò che vuole.

Per Uomini Liberi e Sovrani!

F.M.

piramide illuminata
Sostieni la ricerca indipendente con una donazione:
Intestato a Fabio Maggiore
NUMERO DI CARTA: 5333 1711 0945 5150
IBAN: IT91T36 0810 5138 2888 5458 8856
CAUSALE: DONAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *