Fabiuccio Maggiore

L'economista scomodo

Terrorismi e Libertà (di Fabiuccio Maggiore)

Con la conquista di Kabul, tutta l’Afghanistan ritorna nelle mani delle milizie talebane mentre USA-NATO evacuano gli avamposti e le ambasciate per paura di ritorsioni.

Dopo anni di occupazione del territorio con il pretesto di trovare ed uccidere l’ottimo capro espiatorio dell’attentato delle Torri Gemelle e dello storico false flag dell’11 Settembre 2001, Osama Bin Laden, i soldati americani e la NATO con le mani sporche di sangue, fingono oggi una loro resa.

D’altra parte, i salti bellici americani post 11 settembre, dalla uccisione del presidente iracheno Saddam Hussein (assassinato il 30 dicembre 2006) al finanziamento e sostegno della Primavera Araba partita a dicembre 2010 e che condurrà alla deposizione di diversi presidenti arabi e ai loro assassinii come quello  del presidente libico Muammar Gheddafi (assassinato il 20 ottobre 2011), hanno portato a circa un decennio di caos e di morte. Gli americani non hanno esportato nessuna democrazia da allora, ma hanno solo giovato dalla guerra rafforzando il potere sionista d’Israele, sfruttando le risorse petrolifere, auree e ciò che vi era nei territori occupati, avvicinato le loro forze armate ai confini degli Stati Nazionali sotto il mirino Eurusa (Russia, Siria, Cina, India, Iran). Amaris in fundo, la mobilitazione bellica si è fatta sentire non solo verso l’esterno ma anche verso l’interno dei territori occidentali: dal finanziamento all’ISIS da parte di Washington emersi dai wikileaks ed i diversi attentati terroristici per le strade europee, i popoli d’Occidente hanno assistito ad un accentramento di poteri di vigilanza e polizieschi sulla comunità cittadina da parte delle Istituzioni Europee e Sovra-Nazionali. E mentre la sicurezza era la ragione decantata, proprio come la ragione mossa dal green pass e dalle terapie geniche sperimentali, eccoli procedere senza freni nella costruzioni di eserciti del male pronti a rosicchiare sempre  più frammenti di libertà in nome della difesa generale contro un nemico comune. E’ qui che i terrorismi armati e sanitari si incontrano con il fattor comune di un processo logico e matematico: + terrore + bisogno di sicurezza – libertà > potere. E’ altresì facilmente dimostrabile che: al ridursi delle libertà, de facto, tenderanno a svanire anche le apparenti sicurezze con la crescita unica del primo fattore (terrore) per il concretizzarsi di un potere assoluto.

Da tali timori fondati, dunque, sorge spontanea la domanda:

“se domani questo neonato Emirato Islamico estremista fosse foraggiato ed armato dal sionismo dell’asse eurUsa-israeliano per distruggere e finire i Popoli d’ Europa, chi se ne accorgerebbe?” 

Per Uomini Liberi e Sovrani!

Fabiuccio Maggiore

TERRORISMI LIBERTà

PS: censurato da Facebook inc fino al 12 Settembre 2021 riattivo con piacere il mio spazio libero con l’augurio del tuo contributo nella divulgazione. Da ricercatore indipendente dal capitale di chi compra e corrompe la stampa nazionale, il mio tempo profuso nella ricerca e nella divulgazione di articoli e documenti video simili dipendono solo dal tuo libero contributo. Grato per il tuo sostegno in ogni sua forma, Fabiuccio.

 

An error occurred.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *