Fabiuccio Maggiore

L'economista scomodo

LA CENSURA: UN ATTO TERRORISTICO DA CONDANNARE!

Ritengo che la censura di un singolo video sia un atto grave.
Quando la censura non si limita a rimuovere un singolo contenuto ma vede la cancellazione assolutistica di un intero canale, questa è da incriminare come atto terroristico contrario ad ogni logica democratica.
In queste ore si alzano le grida di protesta per la cancellazione del canale Radio Radio sulla piattaforma dell’azienda Youtube LLC. Ricordo che oltre Radio Radio, altre sono state le vittime della medesima aggressione: Accademia della Libertà di Giuseppe Turrisi per dirne un’altra.
L’aggressione subita è peggiore di quella fisica poiché colpisce la mente ed il pensiero.
Questo ennesimo atto terroristico dell’azienda Youtube LLC che si eleva sopra le Costituzioni e la legge stessa, apre a profonde riflessioni:
 
“Un bene pubblico quale è l’informazione ed i mezzi con i quali questa viene veicolata, può essere di proprietà di un’azienda privata che istituisce un proprio regolamento di Community, si legittima Autorità ed impone le sue scelte con eventuali ricorsi giudicati da loro stessi con automazione e a distanza di pochi secondi?” 
Io direi senza tanti voli pindarici: NO!
Stesso discorso possiamo estenderlo anche ad altri beni pubblici e di pubblica utilità che oggi sono detenuti in toto o in buona parte da privati (denaro, energia, acqua, tecnologia e risorse vitali o strategiche in generale).
Qual è il potere oggi del Pubblico? Del Popolo? Dello Stato?
Perché dobbiamo arrenderci a questo destino di subumanità e non trovare l’orgoglio per alzare la testa e dire: Basta!!!
Gli Italiani non hanno bisogno di arruffapopoli, agitatori di piazze che fanno la loro parte egoica per poi spegnersi con un nulla di fatto.
Gli Italiani hanno bisogno innanzitutto di esseri umani che condividano le medesime idee coscientemente!
Hanno bisogno che l’entusiasmo di chi ama la Vita e la Libertà di vivere senza Padroni avanzi per tutti gli esseri con pari diritti, facendo rete sociale oltre che social.
Tanti contenitori isolati non potranno mai uccidere questo Demone!
Anzi, finiranno solo per nutrirlo e fortificarlo!
Quando la voce di Accademia della Libertà (riprendendo uno dei tanti esempi), sarà pari a quella di Radio Radio, e così Radio Radio con un’altra sua superiore, e non sarà la visibilità a stabilire il peso e valore di un uomo, potremo costruire un accordo cognitivo che ci consentirà di arrivare con le nostre idee condivise orizzontalmente a formare un pensiero in azione.
Senza una rete solidamente estesa nulla avremo se non battaglie isolate destinate a fallire ed ad essere censurate in modo morbido con contrazioni algoritmiche o forte con eliminazioni dirette di contenuti o intere pagine.
 
Uniamoci insieme per combattere la Guerra delle guerre affinché la Città Perduta non sia solo un capitolo finale di una mia opera ma la manifestazione reale della Coscienza. 
 
Per Uomini Liberi e Sovrani!
 
Fabiuccio Maggiore

Fabiuccio Maggiore

Non dimenticarti di iscriverti al sito attraverso la mailing list, per tenerti aggiornato su articoli e video senza dipendere da piattaforme terze che ne manipolano la visibilità. Sostieni l'informazione libera e sovrana. Grazie, Fabiuccio.

3 commenti su “LA CENSURA: UN ATTO TERRORISTICO DA CONDANNARE!

  1. Posso solo ripetere il concetto più chiaro di nostro Signore Gesù Cristo… Conoscerete la verità è la verità vi renderà liberi. La ricerca della verità, anche la più dolorosa, ci da diritto di chiamarci esseri umani… Almeno, finché non ci “renderanno delle macchine, se glielo permettiamo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *